Castello Ducale di Agliè

Molière al Castello Ducale di Agliè

In una delle più grandi dimore sabaude, Patrimonio dell’Umanità Unesco, che ha visto il passaggio di duchi, principi e re, per sette secoli, e che è stata, televisivamente parlando, la residenza di “Elisa di Rivombrosa”, va in scena, sabato 26 luglio, la commedia:

“MEDICO PER FORZA” di MOLIÈRE.

La Festa della Luna, VII edizione     

Sabato 26 luglio, ore 20.30

 La Festa della Luna nasce come omaggio alla Luna che regola i flussi ed i riflussi

Delle maree in un continuo alternarsi di essere e non essere …così questa è “la scusa – movente” che ci riunisce tutti per una sera.

Il pubblico si darà appuntamento in un immaginario foyer all’aperto, fino a quando si giungerà all’ora prevista, a quel punto gli spettatori, insieme agli attori, ai musicisti , ai giocolieri formeranno un corteo  a raggiungere l’area dello spettacolo. ..così tutti si sistemeranno per l’evento fra fiaccole, lumini e le luci dal cielo della notte

 

Visto il successo della precedente edizione, riproponiamo per questa VI edizione la stessa commedia di Molière

 

“MEDICO PER FORZA” anno 1666

L’azione si svolge in campagna

 Martina stanca di subire le angherie del marito Sganarello, decide di vendicarsi

Facendo credere ai due servitori del signor Gerente. Venuti in cerca di un medico per curare la strana malattia della figlia del loro padrone Lucinda, che proprio Sganarello sia un medico validissimo, ma così estroso da accettare di esercitare l’arte medicale solo se costretto “a forza di botte”.

 La società umana si divide per Molière in due schieramenti contrapposti, che si fronteggiano in eterno e formano il tragicomico spettacolo della vita. Da una parte i grandi mistificatori che hanno come missione quella di vendere al prossimo false guarigioni, falso benessere corporale e spirituale…sono gli incantatori di sempre, i medici e gli avvocati, i politici e gli imbonitori; dall’altra parte abbiamo i creduloni, i bonaccioni, quelli che non smettono mai di sognare che la società potrà essere più giusta, che la politica potrà un giorno aiutarci veramente, che si potrà un domani vivere in un mondo più felice.

Al centro, fra i due contrapposti, c’è un essere indiavolato ed inafferrabile, che recita tutte le parti, crede a tutto e non crede a niente. Non è il personaggio di una farsa ma l’uomo di tutte le metamorfosi, l’incarnazione del teatro…ovvero per noi Sganarello.

Nel rappresentare immodestamente questo cammeo del teatro di Molière non possiamo rifuggere dalla tentazione di trasferire le maschere della Commedia in più attuali mostri cabarettistici. A ricordarci che nel teatro come nella vita fra televisioni e giornali, commedianti e “tartufi” nel tempo “nulla cambia ma solo si deforma”.

Antonio   Valleggi  

manifesto medico ad agliè

Una produzione Nuovoteatrottanta con Fabrizio Rizzolo, nei panni del protagonista Sganarello, e Renato Liprandi, il direttore De Marinis di Camera Cafè.

In un immaginario foyer all’aperto si ritrovano, alle 20.30, gli spettatori, per essere guidati in un vero e proprio percorso nei giardini del Castello di Agliè, tra labirinti di siepi, giochi di luce, esibizioni di scherma e di arte circense, vocalizzi e antiche arie, fino a raggiungere il cortile della scuderia dove andrà in scena, con la sola illuminazione delle fiaccole e della luna, “Medico per forza” di Molière, seguito da una degustazione enogastronomica.         

 

Per la settima edizione della FESTA DELLA LUNA, il regista Antonio Valleggi porta in scena la commedia più rappresentata del commediografo francese, dopo il “Tartufo”: 66 rappresentazioni dopo la prima, del 6 agosto 1666 al Palais Royal. 

La Festa della Luna nasce nel 2008 all’interno del progetto “Terra e Corpo” dell’associazione Nuovoteatrottanta nei territori canavesani come omaggio alla realtà contadina e alla luna che regola i flussi e riflussi delle maree in un continuo alternarsi di essere e non essere.  

L’evento ha portato il teatro e la musica fra i borghi, le piazze e i giardini del Piemonte, da Maglione alla Basilica di Superga, con le rappresentazioni del “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare, “La Mandragola” di Machiavelli, “Viva V.E.R.D.I.” per i 150 anni dell’Unità d’Italia e, infine, “Medico per forza” di Molière.   

 

FABRIZIO RIZZOLO (Sganarello)

Diventa famoso come cantante negli anni ’80 con lo pseudonimo di Brian Ice, in classifica in diversi Paesi europei. Nel 1989 fonda i “Farinei dla Brigna” gruppo cult piemontese, con cui incide 5 album partecipando anche a Sanremo Giovani. Nel ’99 Rizzolo lavora per il musical in “Aggiungi un posto a tavola” e “Sketch”. Nella Compagnia della Rancia ottiene il ruolo di Herr Zeller in “Tutti insieme appassionatamente” con Michelle Hunziker e Luca Ward; poi è il Principe in “Cenerentola” e Mr. Warbucks in “Annie”.

Il regista fiorentino Emiliano Cribari lo sceglie come protagonista nel suo “Tuttotorna” (2005, Cecchi Gori HV). Si susseguono poi diverse apparizioni in fiction e soap (“La Freccia Nera”, “Centovetrine”). Nel 2006 è protagonista di “Tagliare le parti in grigio” (migliore opera prima al Festival di Locarno) di Vittorio Rifranti. Nel 2007 è Zorol in “Dark Resurrection – Volume 1” e il direttore di banca in “Tutti intorno a Linda”.Nel 2008 interpreta Carlo Marzìa in “Brokers – Eroi per gioco”, evento speciale al Festival di Roma.Nel 2009 è ancora protagonista del nuovo film di Cribari, il noir psicologico “Autodafé”. Nel 2010/2011 è protagonista a teatro de “La piramide rovesciata” ed è al cinema nel ruolo del dott. Piero Morra in “Femmine contro maschi” di Fausto Brizzi. È poi il protagonista maschile dell’ultimo lavoro di Emanuela Piovano: “Le stelle inquiete”, con Lara Guirao e Isabella Tabarini – Vincitore del Globo d’Oro 2011 – e il Principe di Bavaria in “11 settembre 1683”, con il premio oscar Murray Abraham.

Dal 2012 interpreta Valjean come attore/cantante nel musical omonimo di cui è anche co-autore, candidato ai Central Palc/Musical!Awards 2013 tra i 3 migliori spettacoli off italiani.

 

RENATO LIPRANDI (Geronte)

Da designer ad attore, scrittore e drammaturgo: Renato Liprandi ha lavorato come disegnatore nella casa automobilistica torinese Lancia dal 1971 al 1980, prima di intraprendere la carriera di attore a tempo pieno. E’ noto al pubblico italiano per il ruolo di Augusto De Marinis in Camera Cafè, ma ha collaborato con i più importanti registi e partecipato alle principali produzioni televisive. Nella sua filmografia: “Così ridevano” di Gianni Amelio, “Il partigiano Johnny”, “Non ho sonno” di Dario Argento e, per la televisione, “Regina” di Carlo Lizzani e “Don Gnocchi – L’angelo dei bimbi” di Cinzia TH Torrini.

Molto attivo in teatro, Liprandi è anche autore di testi teatrali e apprezzato scrittore di racconti che lui stesso definisce “dell’incubo”.   

 

MEDICO PER FORZA

Giardino del Castello di Agliè, piazza Castello, Agliè (TO)

Sabato 26 luglio, ore 20.30 (inizio spettacolo ore 21.30)

Interpreti – Fabrizio Rizzolo, Renato Liprandi, Daniela De Pellegrin, Giusto Lo Piparo, Franco Abba, Fulvia Roggero, Barbara Novara, Cristiano Omedè

Regia di Antonio Valleggi

Musiche di Cecilia Concas, Marianna Vercellini (violini), Liliana Mitulescu (viola), Chiara Manueddu (violoncello)

 

Ingresso: posto unico 10 euro (+ 2 euro ingresso giardino + 1 euro prevendita). Ingresso al giardino gratuito per i possessori di Carta Musei e gli under 65.  

Info e Prenotazioni: 0124/330137 o 338/3438341

——————————————————————————————————————————

ANNAMARIA AIMONE

Funzionario Storico dell’ Arte

Direttore delle collezioni del Castello Ducale di Agliè, Castello di Moncalieri,  Castello di  Serralunga d’Alba e Abbazia di Vezzolano

Responsabile didattica Castello Ducale di Agliè

Responsabile ufficio Comunicazione ed ufficio Stampa

Soprintendenza per i beni Architettonici e  Paesaggistici per le province di Torino,                                                                              Asti, Cuneo, Biella e Vercelli.

presso: Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del turismo

 

Info:

E-mail:annamaria.aimone@beniculturali.it

 Sito Web : http://annamariaimone.org/

Google+: https://plus.google.com/+AnnamariaAimone72/posts

Linkedin: http://www.linkedin.com/in/annamariaaimone

Facebook: https://www.facebook.com/chiavedivolta.to.it

Twitter: https://twitter.com/aimoneannamaria

Cell: 3471754881

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Sabato 8 Marzo 2014

Castello Ducale di Agliè

logo DR -SBAP_TO

 logo castello

Vuoi trascorrere una Festa della Donna diversa dal solito? Ti aspettiamo Sabato 8 marzo 2014 al Castello Ducale di Agliè con una giornata ricca di eventi, ecco il programma :

dalle ore 10,00 alle ore 16,00
il giardiniere del Castello Ducale di Agliè Sig. Dario Druetto
porterà in visita il pubblico alle Serre Ducali,
due visite al mattino e due al pomeriggio, con partenza alle ore 10,00 e alle ore 11,30 e due visite al pomeriggio, con partenza alle ore 14,00 e alle ore 15,00.

ore 16:30 Presentazione Graphic Novel di Annamaria Aimone e Debora Grazio ” Il Castello Ducale di Agliè: i segreti di una grande nobiltà, una sorpresa inaspettata”
seguirà un calice d’onore.

ore 18:00 Conferenza stampa con ospiti istituzionali, giornalisti e addetti ai lavori sul tema dell’ Opera esposta, dedicata al femminicidio.

ore 19:30 Presentazione dell’ Opera di Raoul Giglioli, concerto dal vivo della cantante Carlot-ta

mibacfestadonna12

1904065_367751206698575_1368536921_nInvito web

Se vuoi informazioni telefona al numero 0124/330102 oppure per mail: sbap-to.aglie@beniculturali.it

Annunci