ROBIN SEUR

Nasce ad Amsterdam.Ha iniziato a dipingere a soli otto anni… bambino prodigio a tal punto che già ai tempi i giornalisti locali scrivevano di lui. Ha inizio la sua grande carriera di RESTAURATORE; il suo è stato un lavoro molto dinamico, recandosi in Sud America restaurando chiese, palazzi nobiliari, residenze reali. Dall’Europa ha iniziato a spostarsi in Arabia, Asia, Africa, Sud America. Riprende a dipingere. In questi anni aveva abbandonato la sua antica passione per dedicarsi appieno al suo lavoro. In questi anni realizzerà ritratti su commissione, paesaggi, ecc.Si è dedicato anche all’istruzione, facendo il professore d’Arte figurativa presso “L’Accademia d’Arte di Caracas” in Venezuela.Si reca a Parigi a trovare un’amica che si occupa di REIKY e qui inizia ad esporre i suoi quadri realizzando i suoi 5 elementi; 5 quadri sul Papa. Lui racconta che sono quadri “ispirati”, “ordinati dall’Universo“; c’è da tener presente in tutto questo percorso che Robin non è religioso; crede nella Struttura dell’Anima.

Robin sta tentando nel suo esperimento di dare una nuova dimensione all’Arte dedicandosi ad aspetti diversi dell’anima, prende in considerazione la relazione che c’è tra AURA ed ESSERE UMANO.

Che cos’è l’AURA?
Secondo la definizione del Dizionario della Lingua Italiana è: “Radiazione che, per gli occultisti, emanerebbe dal corpo umano, e che alcuni…sarebbero in grado di percepire”, per me è la percezione dell’energia, dell’aspetto vitalistico che gli uomini emanano e solo gli esseri più sensibili sono in grado di riconoscere.Robin crea, in questo nuovo percorso che ha intrapreso, veri e propri ritratti riuscendo ad imprimere nei suoi elaborati pittorici simboli esoterici che ripropongono le vite passate della persona rappresentata; vite trascorse e vita presente che si uniscono creando un unione di percorsi, da ciò ne deriva una risposta alla tanto agognata domanda che tutti noi, almeno una volta nell’intera nostra vita ci siamo posti: Chi siamo? E’ un vero e proprio percorso Karmico che ogni essere umano ha intrapreso in questa esistenza e lui, con la pittura riesce a imprimere sulla tela.Il quadro che realizza è un mezzo per “imprigionare” l’energia della persona ritratta rendendola non solo percepibile dall’istinto ma soprattutto visibile agli occhi dell’interlocutore. Coloro che vengono ritratti da Robin e posseggono il suo quadro sono protesi verso di esso, come se l’analisi dettagliata letta più volte nel tempo, spinga il possessore della tela a capire meglio sé stesso, in esso trova riparo, pace e serenità; è come se fosse un piccolo mondo in cui ci si possa rifugiare ed analizzare nel più profondo io.Questo intrapreso da Robin è un vero e proprio percorso pittorico che stiamo insieme tentando di realizzare, un’innovazione sia pittorica che sensoriale; è un tentativo di creare un’unione tra ARTE e SIMBOLO, tra PITTURA e SPIRITUALITA’ o ENERGIA che dir si voglia.

Ognuno di noi ha diritto di conoscere meglio sé stesso e, quale mezzo migliore può essere se non il farsi ritrarre?

ROBIN SEUR

 

Annunci