GALLO GALLIANO

Galliano Gallo si forma all’Istituto d’Arte di CastellamonteTorino. Esercita la professione di grafico pubblicitario e nel 1997 esordisce come artista figurativo. I suoi soggetti sono i volti, sopratutto femminili, che interpreta in modo informale: il tratto è immediato, incisivo e non ammette sfumature. L’uso del colore è ridotto all’essenziale. Da un punto di vista stilistico queste opere evocano i temi dell’espressionismo austriaco sviluppati da Klimt e da Schiele, ma sopratutto nella ricerca di una prospettiva volutamente incoerente queste opere rispondono al canone dell’informale. La tecnica è olio ed acrilico raramente su tela, spesso il supporto è un pannello in poliestere o un cartone da imballo che conferiscono all’opera la qualità di effimero. Questi ritratti sono vivi sopratutto nello sguardo, rivolto ad un infinito indefinito che sembra rimanere indifferente. Nel 2011 inaugura una serie di mostre personali nelle quali si presenta completamente rinnovato: ora la figurazione tende all’astratto, sono composizioni dal tratto riconducibile al segno etnico, con una interessante ricerca del cromatismo che, imprevedibilmente, si orienta sulle tinte pastello.

GALLO

 

Annunci