FUMETTI

FUMETTI

FUMETTO D'AUTORE

GUIDA AI FUMETTI ONLINE

ITASCAN

Hugo Pratt definisce il fumetto come “letteratura disegnata”, mentre Will Eisner lo definisce come “arte sequenziale”. Ora, poiché il fumetto è in larga parte utilizzato a fini narrativi, è spesso chiamato coerentemente “letteratura disegnata”, in quanto rientra nei canoni etici (messaggio, metafora, esempio) e in quelli estetici (descrizione, riflessione, narrazione, dialogo) della letteratura propriamente detta; vi è anche da dire, però, che il fumetto può essere utilizzato anche a scopi non narrativi: ad esempio, per illustrare una ricetta di cucina o il libretto di istruzioni di un elettrodomestico. Un celebre esempio di uso non narrativo del fumetto è il volume Capire il fumetto. L’arte invisibile, saggio scientifico realizzato interamente a fumetti da Scott McCloud. Se dunque intendiamo il termine letteratura come insieme di scritti, narrativi e non (tra questi rientra anche, ad es. la saggistica), che concorrono alla proposizione di idee, concetti, nozioni e sentimenti utili all’educazione dell’essere umano (definizione del termine “letteratura” che noi abbiamo familiare e che è possibile reputare come “corrente”), allora è evidente come le due definizioni non collimino completamente tra loro. Faremo meglio quindi a definire, a scopo didattico, due idee di fumetto: una di fumetto come mezzo di comunicazione o genericamente linguaggio (campo proprio del termine “arte sequenziale”), e una di fumetto come opera narrativa o saggistica contenente un significato letterario (c. pr. del term. “letteratura disegnata”).

Lo stesso McCloud descrive il fumetto come «immagini e altre figure giustapposte in una deliberata sequenza, con lo scopo di comunicare informazioni e/o produrre una reazione estetica nel lettore».In ogni caso, appartiene a pieno titolo alla categoria delle più moderne arti visuali, in un’era che – privilegiando soprattutto l’immagine – è in grado di accostare la visionarietà pop di Andy Warhol alla grazia e alla poesia dell’art déco e dell’art nouveau, per approdare al (relativamente) recente fenomeno del vintage

STORIA E MAGIA

Annunci